images/BLOG_POSIZIONAMENTO_2020/art22_automazione_controllo_qualità_ocr.jpg

Automazione industriale per il controllo qualità

Il controllo qualità di un’azienda è uno strumento utile a prevenire qualsiasi tipo di problema che si potrebbe presentare sul prodotto finito. I processi di controllo qualità sono funzionali anche alla gestione dei rapporti con i fornitori, chiamati a garantire lo standard qualitativo richiesto per incontrare, e soddisfare al massimo, le richieste dei clienti.

Il controllo qualitativo interviene in diverse fasi, da quella preliminare progettuale, al processo produttivo vero e proprio, e al collaudo finale. Si tratta quindi di un vero e proprio percorso dove l’ automazione industriale può avere un ruolo significativo. Vediamo come.

Controllo qualità e automazione: cos’è l’OCR

Per effettuare il controllo di qualità sono necessari sistemi collocabili in molte fasi del processo produttivo. Oggi più che mai, le aziende hanno bisogno di sottoporre a controllo tantissime fasi senza per questo modificare o rallentare il flusso di lavoro. Ed è qui che l’automazione industriale può dare risposte efficaci.

Esistono molteplici tipologie di controllo qualità e si effettuano in qualsiasi settore industriale. Analizzarle tutte sarebbe pressoché impossibile, quindi andiamo ad osservarne una in particolare di cui noi di Tera Automation abbiamo esperienza pregressa: il controllo qualità con OCR.

OCR è l’acronimo di Optical Character Recognition, ovvero un sistema di riconoscimento ottico dei caratteri. Si tratta di programmi che rilevano e convertono, tramite scanner, i caratteri presenti in un documento per trasferirli in formato digitale, quindi codificabile da una macchina.

L’OCR appartiene al mondo del riconoscimento per immagini, terreno di ricerca dell’intelligenza e della visione artificiale. Ma come funziona?

Come funziona l’OCR

Il programma OCR lavora per analisi del documento. Analizzando la struttura dell’immagine per elementi, suddivide poi i blocchi in linee, le linee in parole e le parole in caratteri. Inizia allora il confronto con immagini campione per definire ipotesi di identificazione delle lettere. L’OCR ‘decide’ quale testo mostrare alla fine del riconoscimento sulla base dell’elaborazione di un cospicuo numero di probabilità.

L’OCR imita il riconoscimento oggetti così come avviene in natura, basandosi sui principi di integrità, funzionalità e adattabilità. La conseguenza è un programma molto intelligente e flessibile nella sua metodologia, per cui molto simile a come avviene il riconoscimento da parte degli esseri umani.

T-Photo Viewer

Un esempio concreto è il nostro T-Photo Viewer Tera Automation per il settore dei metalli preziosi, che viene utilizzato in particolare per la verifica della presenza di macchie o altre imperfezioni sulla superficie del lingotto e/o per la verifica tramite OCR dello stampaggio del logo e del numero seriale corretto. Le immagini acquisite tramite questi sistemi di visione vengono poi salvate e gestite dal software proprietario Jarvis.

Tramite uno o più visori ottici, T-Photo Viewer scatta immagini ad alta risoluzione e tramite OCR raccoglie dati, come il numero seriale, per immagazzinarli e catalogarli al fine di tracciarli e registrarli.

I vantaggi di una automazione industriale così concepita sono:

  • La possibilità di avere uno strumento per il controllo qualità altamente performante
  • La garanzia di una supervisione costante del prodotto
  • La tracciabilità del prodotto

 

L’utilizzo di algoritmi di intelligenza artificiale e di reti neurali ci lascia prevedere un enorme sviluppo nell’ambito del controllo qualità, che potrà essere veicolato attraverso le installazioni automatizzate nei più diversi settori industriali, dal fashion al farmaceutico, dal trattamento dei rifiuti alla gestione alla saldatura.