images/BLOG_POSIZIONAMENTO_2020/art20_casting-vs-minting-tera-automation.png

Automazione industriale e produzione lingotti: minting vs casting

Minting e casting sono due differenti processi di produzione dei lingotti in cui l’ automazione industriale può apportare notevoli vantaggi e un controllo automatico dei processi dal valore inestimabile. Ma vediamo innanzitutto quali sono le loro caratteristiche principali.

Entrambi sono processi produttivi finalizzati alla produzione di lingotti in metallo prezioso, principalmente oro e argento e in minor misura platinoidi (PGM, Platinum Group Metals). Ma in cosa si differenziano?

Minting

La parola inglese indica l’azione della coniatura, “to mint”, ovvero quel processo che consente, attraverso una successione di lavorazioni meccaniche, di conferire al metallo la forma di lingotto o medaglia (moneta). Nel settore dei metalli preziosi questo tipo di processo è noto anche come 'stampaggio'.

Con il minting la forma del lingotto è determinata dall’uso di presse di coniatura opportunamente attrezzate, che da una lastra di metallo prezioso possono, in fasi successive, produrre un blank (sbozzo) e quindi il lingotto finito completo di artwork su uno o entrambi i lati.

La caratteristica principale di questo tipo di lavorazione e quella di consentire l'ottenimento di un lingotto con peso molto basso, talvolta anche inferiore al grammo.

I lingotti prodotti con il processo di minting sono inoltre caratterizzati da forme ben definite, con contorni netti e squadrati, cosa difficilmente ottenibile attraverso un processo di fusione (casting).

Casting

Il casting è un processo produttivo che consiste nel trasformare il metallo prezioso dalla sua forma originaria (grane, spugna, cristalli, ecc.) alla forma di un lingotto dal peso variabile.

Normalmente questo tipo di processo dà come risultato lingotti dalle forme più arrotondate rispetto a quelli prodotti per stampaggio e raramente viene utilizzato per grammature molto basse.

I lingotti prodotti da casting devono poi essere sottoposti a serializzazione e stampaggio del logo con l'utilizzo di macchine dedicate.

È importante tenere presente che i lingotti prodotti per fusione, o casting appunto, possono avere caratteristiche estetiche e accuratezza del peso molto differenti. Decisamente variabili se la produzione avviene con sistemi di fusione tradizionali a cielo aperto, molto elevate se realizzati con tecnologie e macchinari di ultima generazione, come i nostri forni a tunnel a induzione.

Mettiamo i due processi di produzione lingotti a confronto:

  • lo stampaggio (minting) è adatto alla produzione di lingotti con basso peso e forme geometriche molto nette
  • la produzione per fusione (casting) è indicata per realizzare lingotti con peso maggiore, fino ad arrivare alle barre good delivery oro e argento che presentano una finitura più tondeggiante.

 

Lingotti prodotti in modo automatizzato

Ciò che accomuna i due processi produttivi, invece, è il fatto di prestarsi egregiamente a essere automatizzati.

Fatte le dovute distinzioni come sopra indicate, ad un certo punto della fase produttiva su entrambe le metodiche può intervenire con successo l’uso dell’ automazione industriale sia robotizzata che non robotizzata. Vediamo qualche esempio.

Nel minting vengono spesso impiegati robot con sistemi di presa e di visione che consentono il caricamento dei blanks nella pressa di coniatura in modo autonomo e senza presidio. Lo stesso può avvenire per le fasi di scarico dei lingotti stampati e il loro successivo posizionamento all’interno di aree di recupero.

Nel casting, come dimostrato dalla nostra T-Line Tera Automation, è possibile rendere automatico l’intero processo, dalla fase di granulazione fino a quella di controllo qualità ed impacchettamento di ogni singolo lingotto.

Un altro aspetto che accomuna minting e casting nell’ottica dell’automazione è quello della gestione dei dati di processo. Tramite strumenti innovativi, come T-Router e Jarvis, la raccolta dati può essere integrata senza alcun limite, mettendo a disposizione degli operatori, dei responsabili tecnici e finanziari una serie di preziose informazioni utilizzabili in tempo reale.

Trattandosi di soluzioni estremamente semplici nel loro utilizzo ma sofisticate nella progettazione, in Tera Automation mettiamo a disposizione dei nostri clienti anche un servizio di monitoraggio e di assistenza attraverso l’uso di dispositivi con tecnologia di realtà aumentata.

Grazie a queste nuove forme di interazione diventa estremamente semplice eseguire passo passo le fasi di installazione, assistenza e manutenzione preventiva, che ricoprono un valore inestimabile, soprattutto considerando l’epoca storica che stiamo vivendo in cui ci sono grandi limiti nella mobilità dei tecnici.

 

Riepilogando, quindi, sebbene si tratti di due tipologie di produzione lingotti molto differenti, l’ automazione industriale può apportare notevoli vantaggi sia nel minting che nel casting in termini di qualità finale del lingotto, sia da stampaggio che da fusione, di monitoraggio del flusso produttivo e di trouble shooting.